fbpx

Realizzare una Sac à Poche fai da te

RISTORANTE PIZZERIA ODISSEA Blog Realizzare una Sac à Poche fai da te

Realizzare una Sac à Poche fai da te

0 Comments

La sac à poche, detta anche tasca da pasticcere, è uno strumento molto usato in cucina, soprattutto in pasticceria grazie alla quale è possibile decorare in modo molto preciso e creativo biscotti, cupcakes, dolci, inserire il ripieno nei bignè e molto altro. A volte capita in casa di cimentarsi a realizzare un dolce, casomai attirati da una ricetta vista sul web, e constatare di non possedere questo piccolo utensile.

E come fare per rimediare? Non bisogna “gettare la spugna” al primo ostacolo. Infatti, per fortuna, è possibile realizzare una sac à poche fai da te in pochissimo tempo. Come? Semplicemente utilizzando oggetti di uso comune che non mancano mai in una cucina, come la carta da forno, o un sacchetto in plastica per alimenti e delle forbici.

Come fare una sac à poche

Il sac à poche si compone di un sacchetto a forma di triangolo, che può essere in carta o in plastica che termina in un beccuccio. I beccucci possono avere forme e dimensioni diverse proprio per realizzare ogni genere di decorazione. In genere, è consigliabile utilizzare delle sac à poche usa e getta; in primo luogo perché materiali come carta o plastica tendono a impregnarsi di unto e quindi sono molto difficili da eliminare (soprattutto se abbiamo utilizzato burro per realizzare la crema). Inoltre, lavando la sac à poche con i detergenti si rischia che, parte dei residui di sapone, rimangano ancora attaccati al contenitore e utilizzandolo successivamente le creme si potrebbero contaminare. Ad ogni modo, come accennato, non è necessario averne una in casa ma si possono realizzare facilmente con pochi e semplici oggetti di uso comune. Vediamo come.

Sac à poche con la carta da forno

Per realizzare la sac à poche fai da te, si può utilizzare della comune carta da forno. Prima di tutto è necessario ritagliare la carta da forno formando un quadrato non troppo grande (20cm x 20 cm), e poi piegarlo a metà per formare un triangolo equilatero. Poi occorre unire i due angoli alla base del triangolo, sovrapponendo i due lembi per chiudere formando così un cono. La base del triangolo formerà così la punta della sac à poche.

Per utilizzarla al meglio è bene cercare di rendere la punta molto appuntita e per evitare che la crema fuoriesca durante l’utilizzo. A questo punto, ottenuta la nostra sacca da pasticciere, non rimane altro che riempirla: con una mano si dovrà tenere fermo il cono mentre con l’altra inseriremo la nostra crema aiutandoti con un cucchiaio o una paletta per dolci. Molto importante è non superare i due terzi del cono con il ripieno, altrimenti si rischia che fuoriesca durante l’utilizzo. Una volta inserita la crema, sarà sufficiente ripiegare i lembi superiori del cono in modo da spingere la crema verso la punta e tagliare l’estremità con le forbici. Se si possiede un beccuccio da pasticcere, lo si può sostituire in punta per rendere la decorazione più precisa.

Può capitare che la sac à poche con carta da forno non riesca perfetta al primo tentativo: la carta è un materiale molto delicato e potrebbe volerci più di un tentativo prima di raggiungere una buona manualità. Per semplificare i passaggi della realizzazione, abbiamo inserito un link che mostra passo passo come realizzare la sac à poche.

Sac à poche con sacchetto di plastica

In alternativa alla carta forno si potrebbe utilizzare un sacchetto di plastica, quelli gelo, per realizzare la propria sac à poche fai da te. Meglio se il sacchetto presenta una lampo per facilitare il compito ma va benissimo anche un sacchetto normale. Realizzare una tasca da pasticciere è ancora più facile: basta riempire il sacchetto con il composto, richiuderlo all’estremità facendolo con un nodo o anche, se preferite, degli elastici. A questo punto basterà tagliare con le forbici la punta dell’angolo e iniziare a decorare o farcire i nostri dolci direttamente senza inserire un beccuccio.

Come fare le decorazioni con sac à poche

Per essere ancora più precisi nella decorazione dei dolci si consiglia di utilizzare i diversi beccucci da sac à poche che hanno forme e dimensioni diverse a seconda della decorazione che si desidera fare. Tra i più diffusi, troviamo il classico a foro tondo e liscio, sicuramente tra i più versatili da usare con il quale realizzare scritte o farcire bignè; quello a forma di stella, ottimo per realizzare decorazioni a forma di fiore; mentre i beccucci a imbuto vengono utilizzati soprattutto per farcire brioche e croissant. Un classico utilizzo della sac à poche è quello che permette di decorare i coloratissimi cupcake. In questo caso per ottenere l’iconica decorazione a spirale che caratterizza questi dolci sarà necessario utilizzare un beccuccio a foro tondo. Quindi tenendo la sac à poche ben ferma e in posizione verticale, bisognerà prima creare un bottone al centro e poi proseguire in senso antiorario facendo circa quattro giri. Se invece si desidera decorare una torta con il sac à poche possiamo decorare i bordi con dei ciuffi di panna montata, oppure realizzare delle rose decorative, in questo caso serve un beccuccio a forma di stella, creando delle spirali in senso antiorario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Spaghetti alla carbonara PASTA ALLA CARBONARA. STORIA, ORIGINI ED ANEDDOTI
Scopri la storia e le curiosità della mitica ricetta degli spaghetti della Carbonara.
curiosità sul cibo made in Italy CURIOSITA’ CHE POCHI CONOSCONO SUL CIBO ITALIANO
5 CURIOSITà SUL CIBO ITALIANO. STORIA ED ANEDDOTI
Zeppole di San Giuseppe Zeppole di San Giuseppe. Ricetta light.
Ricetta Light, con ingredienti e procedimento delle tradizionali zeppole di San Giuseppe da fare
× Chat now