fbpx

Ricette Natalizie

STRUFFOLI IN FRIGGITRICE AD ARIA

Ingredienti
  • 300gr farina 0
  • 3 uova (piccole*)
  • 30gr zucchero semolato
  • 60ml olio di semi
  • 60ml liquore all’anica (o Strega)
  • 1 bustina vanillina
  • 1 pizzico sale fino
  • 1 pizzico lievito in polvere per dolci
  • q.b.olio di semi (in nebulizzatore)
Copertura
  • 200gr miele millefiori
  • 30gr burro
  • q.b. confettini colorati
  • q.b. canditi
Cottura
  • Friggitrice ad aria
Procedimento

Preparate l’impasto: mettete la farina insieme alle uova, zucchero, il liquore e l’olio.

Iniziate ad impastare, poi unite la vanillina, il pizzico di sale e il lievito in polvere.

L’impasto deve essere morbido e non appiccicoso.

Tagliate il panetto in 4/5 pezzi e stenderli e rotolarli formando dei cordoncini si spessore di 1cm.

Tagliate i cordoncini, cercando di ottenere pezzetti di uguale dimensioni più o meno di max 1cm.

Cottura struffoli: friggitrice ad aria

Adagiate gli struffoli nel cestello e spruzzateli con qualche spruzzo di olio. Cuoceteli a 200° per 6 minuti, aprendo il cestello un paio di volte, spruzzando ancora qualche spruzzo e mescolandoli o agitando il cestello.

 

Con queste dosi farete 3 o 4 cotture, il consiglio principale è quello di non riempire completamente il cestello.

 Gli struffoli dovranno essere tolti dal cestello quando raggiungono una buona doratura e potete procedere alla seconda e successive cotture.

Copertura

Sciogliete il miele insieme ad una noce di burro in una pentola antiaderente. Quando si sarà fuso versate gli struffoli ed unite confettini o canditi a piacere.

Una volta amalgamati bene disponete gli struffoli sul piatto da portata natalizio.

Se ti è piaciuta la ricetta?

Clicca qui  e lascia un Like!

Continua a seguirci per non perderti nuove curiosità e ricette sfiziose.

 

 

COCKTAIL NATALIZIO

Daiquiri al Mirto
Ingredienti

rhum bianco 4,5cl

succo di limone 2 cl

liquore al mirto1 cl

zucchero liquido 0,5 cl

cubetti ghiaccio

Procedimento

1) raffredda bene il bicchiere

2) Spremi il lime e filtra il succo

3) nello shaker: rhum, succo di lime, mirto, zucchero

4) agitare 12 volte

5) servire con ribes e un rametto di rosmarino

liquido e cubetti di ghiaccio.

Aneddoti

BACIARSI SOTTO IL VISCHIO: UNA LEGGENDA ROMANTICA

Baciarsi sotto al vischio è la tradizione più romantica del Natale. Questo rituale è legato ad una storia molto antica che ha come protagonista una mamma, una dea celtica che protegge chiunque si ami per davvero.

La leggenda del vischio

Freya, dea dell’amore, aveva due figli: Balder, il radioso dio del Sole, e Loki, dio malvagio dell’invidia. La trama si complica quando Loki, desideroso di distruggere il fratello amato da tutti, usa il vischio, l’unica pianta a cui la madre non ha chiesto protezione, per forgiare un dardo mortale. Con questo sinistro strumento, Loki uccide Balder, gettando gli dei nell’afflizione.

La disperazione di Freya raggiunge l’apice mentre piange il suo adorato figlio. Le sue lacrime, toccando il dardo di vischio, si trasformano in bacche, restituendo la vita a Balder. Questo miracolo porta gioia a Freya, che decide di ringraziare chiunque passi sotto l’albero di vischio con un bacio. La tradizione di baciarsi sotto il vischio diventa così un atto simbolico di gratitudine e un richiamo alla protezione eterna di Freya.

La pianta simbolo dell’amore

Sotto il magico albero di vischio, gli innamorati si scambiano baci, sperando di ottenere la benedizione della dea celtica. La pianta, simbolo di vita e amore, diventa l’altare dove la magia dell’affetto sincero ha il potere di guarire e proteggere. La leggenda del bacio sotto al vischio si dipana come un racconto avvincente, in cui l’amore materno, la magia e la redenzione si fondono in un’unica trama incantevole.

Un Capodanno da Odissea!

PORTICO ESTERNO

Esterno Ristorante Odissea

DOVE SIAMO

SALA GRANDE

Sala Ristorante Odissea

Via della Costituente, 140 – Torremaggiore (Fg)

Tel. 0882 381064

www.ristorantepizzeriaodissea.it

× Chat now